Psoriasi idratazione cutanea

IDRATAZIONE

IDRATAZIONE CUTANEA

Una regolare e corretta idratazione cutanea permette l’assorbimento ottimale della luce (sia durante la seduta di fototerapia, che in caso di esposizione solare) accelerando il processo di guarigione della patologia.

Tutti i pazienti in trattamento di fototerapia con metodologia Ratokderm® devono sistematicamente utilizzare la specifica crema Ratokderm® appositamente formulata per evitare imprevisti effetti collaterali (gonfiore, bruciore, reazioni di fotosensibilità anche violenti, prurito, orticaria…) in quanto priva di sostanze fotosensibilizzanti, coloranti e profumazioni varie.

Principalmente ricca di minuscole microsfere di acqua micronizzata oltre che di sostanze ristrutturanti. Microsfere d’acqua che consentono di ottenere tre effetti molto importanti ai fini terapeutici:

ACCELERAZIONE della ripresa dell’attività melanocitica (vitiligine) e regolarizzazione del ricambio dei cheratinociti (psoriasi) grazie al blocco della dispersione energetica;

RIDUZIONE dell’edema, dell’eventuale prurito nonché sensazione di bruciore;

RIEQUILIBRIO ottimale del grado di igroscopicità e di elasticità tissutali.

ambulatorio

La Crema Ratok®derm va utilizzata PRIMA e DOPO ogni fotoesposizione; e comunque spalmare QUOTIDIANAMENTE (se necessario anche più volte) la crema su tutto il corpo esercitando una leggera pressione con le dita.

Modalità d’uso della Ipercrema Ratok specificamente in caso di vitiligine:

si consiglia l’uso della crema su tutto il corpo, più volte nell’arco della giornata con intenso massaggio, fino a quando sia assorbita e le chiazze risultino di un colore tendente al rosso.

Modalità d’uso della Ipercrema Ratok specificamente in caso di psoriasi:

pazienti con lesioni estese e spesse sono tenuti preferibilmente a procedere con occlusioni su dette parti: la sera prima di coricarsi , stendere uno spesso strato di crema, quindi coprire/avvolgere con una pellicola trasparente tipo Domopak (idonea quella per uso alimentare). La mattina seguente immergersi in vasca da bagno (no doccia) per almeno 15/20 minuti, così da favorire l’asportazione delle squame lasciando la chiazza “pulita”. Procedere stendendo uno strato adeguato di crema.

Psoriasi del cuoio capelluto:

aiutandosi con un pettine dividere i capelli in prossimità della chiazza.

applicare una consistente dose di crema e coi polpastrelli picchiettare ripetutamente sulla crema cercando di farla aderire sulla cute senza impregnare i capelli.

indossare una cuffia da doccia per evitare di ungere abiti, cuscini e/o lenzuola (operazione da eseguire idealmente prima di coricarsi o comunque in modo che il prodotto abbia il tempo necessario per poter agire, 6 ore circa).

procedere lavando i capelli con doppio shampoo, quindi asciugando e spazzolando; a distanza di qualche giorno si noteranno dei sostanziali miglioramenti.